Parigi


“Spallata all’Italia”, “l ’Italia scavalcata”, “l’Italia esclusa”, “l’Italia dorme”. Sono solo alcune delle manifestazioni di risentimento apparse sui media nostrani alla notizia che l’Italia non sia stata previamente coinvolta/interessata/informata dell’incontro a Parigi che il Presidente francese Macron stava organizzando tra i due principali contendenti libici, Fayez Serraj, il Premier riconosciuto […]

La gara diplomatica tra Italia e Francia per arrivare primi in Libia


In Francia la “Loi travail”, la riforma del lavoro presentata dal ministro Myriam El Khomri ed approvata il 12 maggio 2016 in prima lettura all’assemblea nazionale, continua a dividere il paese generando anche un ulteriore fratricidio nella Sinistra. Siamo già al quarto mese di protesta: continuano gli scontri e le […]

Loi travail, la riforma che divide la Francia




Da Parigi a Bruxelles: un’analisi degli attentati dello Stato Islamico  “E’ inutile negarlo, siamo in guerra“. Poco importa la qualità di queste parole e se a pronunciarle sia stato il Premier francese Manuel Valls. Il dato più eclatante è che l’Europa è già in guerra, probabilmente sin dalla sua creazione. Dall’Iraq all’Afghanistan, […]

Da Parigi a Bruxelles: un’analisi degli attentati dello Stato Islamico



– EDIZIONE STRAORDINARIA – Verso un’Unione energetica: quali sfide per l’Europa del post cop21 L’evoluzione del concetto di «sviluppo sostenibile» presuppone una presa di coscienza da parte degli Stati membri dell’Unione europea – UE, che si impegnano a tutelare il capitale naturale in adempimento della «Convenzione riguardante la protezione sul […]

Verso un’Unione energetica: quali sfide per l’Europa del post Cop21


#Specialeelezioni Elezioni regionali: in Francia non è più tempo per la moderazione In Francia si è da poco concluso il primo turno delle elezioni regionali tenutosi nelle ormai 13 regioni francesi, in seguito all’accorpamento delle precedenti 22 avvenuto con la riforma territoriale del 2014. Domani sarà la volta del secondo […]

Elezioni regionali: in Francia non è più tempo per la moderazione