La Corea del Nord lancia un nuovo missile balistico: le reazioni


Sharing is caring!

La Corea del Nord lancia un nuovo missile balistico: le reazioni

La Corea del Nord effettua il nuovo lancio di un missile balistico intercontinentale ( ICBM ) nelle acque attigue al mare territoriale giapponese. Il missile ha raggiunto l’altitudine di circa 4500 km, la più alta registrata finora, e ha viaggiato per circa 1000 km di distanza per una durata di 50 minuti prima di finire in acqua. Secondo il Segretario USA alla Difesa, James Mattis, il lancio costituisce la più grave minaccia globale registrata finora, dato il fatto che il missile, avendo raggiunto l’altezza di 4500 km, ha la capacità di raggiungere gli Stati Uniti.

La Corea del Sud nel frattempo ha risposto, lanciando un missile di precisione nelle acque poste al limite del 38° parallelo che divide il Sud dal Nord, e a Tokyo è stata convocata una riunione di sicurezza. Il premier giapponese Shinzo Abe ha richiamato l’attenzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per un incontro d’emergenza.

Il presidente americano Donald Trump, ha dichiarato che “si occuperà della questione”.

Quello di oggi costituisce il sesto lancio effettuato da Kim Jong Un nel 2017, ed il secondo lancio di un missile intercontinentale a lunga gittata, registrando l’altitudine massima.

La Corea del Nord al momento è al massimo delle sanzioni imposte per i lanci balistici effettuati fino ad oggi, ma nonostante ciò la potenza missilistica nucleare mostrata al mondo dal giovane leader nordcoreano, non riesce ancora ad arrestarsi.

Danilo Lo Coco

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *